Settore Scolastico

Ultima modifica il

Servizio ed Orari

Responsabile del Settore: Trevisi Dott.ssa Valeria

Telefono: 0362/9085211 – 0362/9085210 – Cell. 3319704939
E-mail: vtrevisi@comune.veranobrianza.mb.it

 

Orari di apertura UFFICIO:

Giorno Mattino
Lunedì 08.30-12.30
Mercoledì 08.30-12.30
Venerdì 08.30-12.30

 

Orari ricariche Mensa Scolastica presso Ufficio Ragioneria:

Giorno Mattino Pomeriggio
Lunedì 08.30-12.30 16.00-19.00
Mercoledì 08.30-12.30
Venerdì 08.30-12.30

Accedi ai Servizi Online erogati dalla Ragioneria (Pagamenti Online e Servizio Mensa)

Tesoreria Comunale

Banca Intesa Sanpaolo – agenzia di Carate Brianza – Corso Libertà 2, Carate Brianza, codice IBAN  IT47R030 6932 7301 0000 0300 004

Tariffario dei servizi:

 TARIFFARIO DEI SERVIZI

Descrizione servizio:

I servizi scolastici dell’Ente Locale nascono con la finalità di offrire una rete di interventi educativi rivolti ai bambini nella fascia di età 0-14 inseriti nelle realtà scolastiche del territorio.
Tali interventi intendono rispondere alle necessità legate al raggiungimento del benessere psicofisico dei bambini e della loro crescita globale ed armonica.

I servizi scolastici nascono dal superamento della logica dell’E.L. quale erogatore di fondi che risponde ai singoli bisogni per passare ad una impostazione di gestione complessiva delle esigenze cui sottendono obiettivi precisi; i S.S. divengono soggetto con una propria identità definita che interloquisce con le diverse realtà istituzionali.

Essere aderenti alle necessità reali ed il significato continuamente verificato dei contenuti stanno alla base dell’impostazione della progettazione di tali servizi; gli interventi si rivolgono ai bambini, considerati soggetti attivi e competenti che crescono all’interno di interazioni.

Fanno parte dei Servizi Scolastici:

– la sezione primavera 
– l’asilo nido

Il Servizio di Trasporto Scolastico

Il servizio trasporto a favore degli alunni viene previsto dal primo giorno di scuola e regolarmente effettuato durante l’intero anno educativo in corrispondenza con il calendario scolastico. Sull’autobus è sempre presente un accompagnatore addetto alla sorveglianza e sicurezza dei minori. In particolare al ritorno da scuola viene permessa la discesa dall’autobus solo nel caso alla fermata sia presente un genitore o una persona da questi delegata. In mancanza il minore viene consegnato all’ufficio comunale di competenza che provvederà ad informare la famiglia per il successivo ritiro del minore.
I percorsi sono organizzati tenendo conto del bacino di utenza dei vari plessi scolastici e degli orari di funzionamento dell’attività didattica.

Servizio Trasporto Scolastico Scuola Materna – Orari 

Servizio trasporto Scolastico Scuola Primaria – Orari

Modulo richiesta attivazione Servizio di Trasporto Scolastico (Completo di Atto di Delega)

Il PEDIBUS

L’Amministrazione Comunale, in accordo con l’Istituto Comprensivo di Verano Brianza, promuovere, per i bambini della Scuola Primaria e i loro genitori, il progetto “Pedibus – Andiamo a scuola a piedi”.
Il Pedibus consiste in una carovana di bambini che parte da un capolinea stabilito, segue un percorso in sicurezza con fermate prefissate dove altri bambini si possono aggregare, e raggiunge la scuola a piedi, il tutto sotto la supervisione di volontari e genitori che accolgono i bambini al capolinea e alle fermate e li accompagnano lungo tutto il percorso.
Vi sono molte buone ragioni per andare a scuola a piedi.

Per i bambini: è divertente, fa bene alla salute, educa al movimento e alla consapevolezza che è possibile muoversi a piedi per il proprio paese, contribuisce a maturare la loro fiducia e sicurezza, è un modo per fare amicizia, migliora la socializzazione fra loro stessi e con gli adulti, li aiuta a conoscere meglio il proprio territorio, insegna loro il rispetto per l’ambiente e alcuni aspetti di educazione stradale.

Per i volontari: valorizza la presenza sul territorio delle Associazioni.

In date prestabilite ed opportunamente pubblicizzate viene attivato il PEDIBUS.

Il Servizio Pre Scuola e Dopo Scuola

I servizi di pre e  post-scuola sono rivolti a tutti i bambini iscritti presso la scuola dell’infanzia statale e presso la scuola primaria.
Garantisce ai genitori che, per motivi di lavoro necessitano di lasciare i propri figli presso la scuola prima e/o oltre il normale orario di funzionamento dell’attività scolastica statale, la possibilità di una permanenza giornaliera prolungata o di un in ingresso anticipato.
Il servizio prevede, nelle ore di funzionamento, attività ludica e di sorveglianza dei minori da parte di personale educativo appositamente incaricato.

Attualmente i servizi sono così strutturati:

–    Scuola dell’infanzia statale:     servizio di doposcuola tutti i giorni

–    Scuola primaria statale:           servizio prescuola tutti i giorni

Modulo richiesta attivazione servizio pre-scuola infanzia

Modulo richiesta attivazione servizio pre-scuola primaria

Modulo richiesta attivazione servizio dopo-scuola infanzia (Completo di Atto di Delega)

Il Servizio Mense Scolastiche

La ristorazione scolastica si colloca in modo trasversale rispetto al servizio in cui si colloca: essa, infatti, coinvolge diversi momenti ciascuno fondamentale per l’offerta di un servizio che sappia avere cura di:

1. gli aspetti legati all’educazione alimentare ed alla sicurezza nutrizionale dove i piccoli utenti destinatari del servizio devono vivere il momento della ristorazione non in modo passivo, ma come protagonisti di scelte e comportamenti alimentari per un armonico sviluppo.

2. la sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti alimentari attraverso il sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) che mira a valutare in ogni fase della produzione i possibili rischi che possono influenzare la sicurezza degli alimenti, attuando in questo modo misure preventive. Non si concentra l’attività di controllo solo sul prodotto finito, ma si opera il monitoraggio di tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione dell’alimento individuando le fasi del processo che possono rappresentare un punto critico.

Tuttavia, l’obiettivo di una corretta ristorazione scolastica e, quindi, di una corretta alimentazione, non può essere conseguito senza un adeguato coinvolgimento di tutti gli attori interessati, ognuno secondo il proprio ruolo (Gestore del servizio, Asl, Commissione mensa ed utenti).

Tabella dietetica Scuola Primaria (estivo)  

Tabella dietetica Scuola Primaria (invernale) 

Tabella dietetica Scuola Infanzia e Sezione Primavera (estivo)

Tabella dietetica Scuola Infanzia e Sezione Primavera (invernale)

Tabella dietetica Asilo Nido (estivo)

Tabella dietetica Asilo Nido (invernale)

Regolamento commissione mensa

Linee Guida della Regione Lombardia

Modulo per la richiesta Dieta Speciale

Modulo per la richiesta Dieta in Bianco

Manuale utilizzo sistema informatizzato pasti mensa

Il Servizio Centro Diurno Ricreativo

 

Concepito e pensato come un luogo di aggregazione, prevenzione di processi di emarginazione, in continuità con l’azione educativa della scuola, vuole essere per i bambini possibilità di crescita e luogo di interazioni positive.

Il CRE, pur essendo collocato in un periodo dell’anno caratterizzato dalla pausa della vacanza, non vuole essere una sospensione dei processi di crescita complessiva e globale, non deve essere un luogo in cui i bambini vengono intrattenuti come soggetti passivi.

Le proposte del centro estivo si pongono l’obiettivo da far fare esperienze di socializzazione, conoscenza, creatività, espressività.

Il CRE inoltre vuole sostenere lo sviluppo della responsabilità e dell’autonomia portando una modalità di cooperazione e collaborazione.

Si svolge nel mese di luglio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 17.45.

Dall’anno 2008 il CRE e l’oratorio estivo della Parrocchia sviluppano importanti momenti di collaborazione.

Il PROGETTO

Il Servizio per l’ Integrazione Scolastica

Nasce come risposta alle differenti e sempre più numerose necessità dei bambini nel contesto scolastico con l’obiettivo di sostenere il diritto per tutti all’istruzione ed a frequentare la scuola.
Si rivolge, con interventi concordati e programmati con il corpo docente, ai bambini disabili ed ai bambini in situazione di disagio, nella consapevolezza della necessità di interrogarsi e riorganizzarsi per poter rispondere alla complessità dei bisogni dei bambini e offrire risposte realmente adeguate alle loro necessità.
Il servizio per l’integrazione scolastica ha progettato i suoi interventi dopo una profonda riflessone sulla diversità, intesa come unicità e valore.
Le finalità di un servizio per l’integrazione sono:
–    promuovere lo sviluppo delle potenzialità e delle risorse dei bambini;
–    proporre modalità di apprendimento fruibili dai bambini con maggiori difficoltà ( per es. attraverso il fare concreto, possibilità per alcuni, necessità per altri );
–    stimolare la conoscenza e la coscienza di sé, delle proprie abilità, delle proprie unicità/differenze;
–    stimolare e supportare un atteggiamento di collaborazione e cooperazione;
–    far sì che i bambini in difficoltà non vivano uno strappo dal contesto di appartenenza, accompagnarli nell’affrontare gli aspetti carenti, senza che sia una negazione di essi, in un rinforzo costante dell’autostima;
–    prevenire processi di emarginazione e di aggravamento delle problematiche legate alla disabilità ed alle difficoltà più in generale;
–    essere presenza significativa anche nei contesti di nido e materna in un ottica di compiere un’azione consistente e precoce di prevenzione.

Gli operatori di un servizio per l’integrazione guardano al bambino con la lente della globalità del soggetto, insieme di differenti sfere; una particolare attenzione viene posta alla sfera emotivo/ relazionale, a fronte della considerazione e consapevolezza che la parte emotiva è un fattore determinante nell’apprendimento e nella socializzazione.
Il tentativo costante è quello di coniugare uno sguardo globale con la particolarità delle situazioni.
Tale Servizio deve poter divenire stimolo per una riflessione sulle difficoltà dei bambini, aspetti da non affrontare individualmente ma integrandosi con professionalità differenti.
L’istruzione, ed il diritto per tutti a viverla, va concepita con un significato più ampio, che comprenda gli aspetti della socializzazione, autonomia, comunicazione, relazione. Un’istruzione di qualità deve essere in grado di accogliere e trattare i bisogni educativi speciali che i bambini evidenziano; i tre punti di vista che dovrebbero caratterizzare un’integrazione di qualità sono  quello cognitivo, relazionale, psicologico.
Un servizio di integrazione progetta i propri interventi in sintonia con i bisogni dei bambini e portando gli stimoli dati dall’approccio della didattica speciale.
Il termine speciale non ha qui un significato di separazione bensì di piena accoglienza delle particolarità dei bambini.
Le proposte di tale servizio hanno l’obiettivo di stimolare nei bambini motivazione, risorse, conoscenza ed espressione di sé attraverso un atteggiamento di ascolto reciproco e condivisione con i pari. Tali proposte vorrebbero far conoscere ai bambini quelle parti di sé “ nascoste”, permettendo loro di entrare in relazione con le proprie ed altrui unicità/diversità.
Le strategie operative attuate sono diverse e riconducibili a due categorie:
–    la presenza in classe dell’educatore, risorsa per tutti, spendibile per tutti i bambini, in un atteggiamento di interscambio con l’insegnante di classe;
–    lavoro in gruppo, attraverso la mediazione dei pari

Un servizio per l’integrazione scolastica intende l’integrazione come un processo continuo e non come un traguardo.
Opera nell’asilo nido e nelle quattro scuole del territorio.

Convenzione 

Utilità

torna all'inizio del contenuto